Richiedere un prestito on line conviene davvero? Pro e contro, pareri e recensioni

120

Indice dei contenuti

Il mondo dei prestiti è sempre in continua evoluzione: un tempo i prodotti disponibili presso banche e finanziarie erano pochissimi, simili e molto difficili da “personalizzare”; oggi, invece, possiamo trovare decine e decine di diversi prodotti dalla qualità più o meno buona. Certo, il “fallimento” della Lehman Brothers del 2008 ci insegna che non tutti i nuovi prodotti fanno bene al mercato e, qualche volta, non tutte le idee pensate per agevolare il compratore fanno bene all’economia. Oggi vogliamo proprio dedicare un nostro articolo all’evoluzione dei prestiti. Nell’era del web 4.0, l’evoluzione più “naturale” del prestito, ovviamente, è il prestito online.

Ed è proprio di prestiti online che vogliamo parlarvi in questa nostra guida completa di oggi. La stipulazione di un contratto importante come quello che è da sempre protagonista del nostro blog è, per molti utenti, un atto importante, quasi personale che perde di importanza e “sicurezza” nel momento in cui viene stipulato online. Altri utenti, invece, si chiedono semplicemente se stipulare contratti per prestiti online sia effettivamente vantaggioso o se sia soltanto una nuova trovata delle banche. Nella guida di oggi vogliamo cercare. come nostro solito, di chiarire ogni dubbio riguardo l’argomento  scelto: vedremo come funzionano i prestiti online, se sono sicuri, se sono vantaggiosi e molto altro ancora. Se siete interessati a stipulare un contratto online vi consigliamo di arrivare fino in fondo alla nostra guida di oggi: buona lettura.

Prestiti online: una breve introduzione

I prestiti online, protagonisti della nostra guida di oggi, si sono prepotentemente imposti sul mercato dei contratti per accedere a liquidità in prestito. Quasi tutte le maggiori banche e i più importanti enti finanziari hanno investito parti dei loro immensi capitali per realizzare la conversione al web dei loro servizi. Così come i commercianti stanno spostando le loro vetrine online, le banche stanno spostando i loro sportelli, le loro consulenze e, ovviamente, i loro contratti online.

La stipulazione di un contratto online per un prestito funziona esattamente come quella che potrebbe avvenire all’interno di un ufficio: si sceglie il servizio, si presentano i propri documenti e garanzie, la banca valuta il rischio dell’investimento e comunica l’esito del processo di approvazione. Il tutto, però, avviene tramite un semplice portale costruito, più o meno sapientemente, dalle varie banche per vendere i loro servizi. Ed eccoci arrivati al primo dubbio che sicuramente attanaglierà molti dei nostri utenti, specialmente in seguito alle notizie riguardanti gli attacchi hacker ad alcune sedi amministrative del nostro stivale, i prestiti online sono sicuri? Scopriamolo nella prossima sezione della nostra guida.

I prestiti online sono sicuri?

Vorremmo iniziare a rispondere a questa domanda con una piccola curiosità: quando le banche hanno iniziato ad investire nella conversione al web 4.0 la grande maggioranza delle somme investite non è stata destinata allo sviluppo dei portali in sè ma, piuttosto, allo sviluppo dei sistemi informatici che supportano questi portali: quelli che ne garantiscono la sicurezza.

La domanda a cui stiamo cercando di rispondere in questa sezione della nostra guida è complicata: sicuramente i sistemi informatici alla base di ogni grande portale delle banche sono resistenti, sicuri e molto difficili da aggirare. D’altra parte, tuttavia, esistono sempre i malintenzionati pronti a ingegnarsi per superare le difese di qualsiasi sistema. Quello che vogliamo dirvi è: solo perchè cambia il sistema utilizzato non vuol dire che cambi la sicurezza dell’operazione. Per farvi un parallelo con il passato: quando le banche sviluppavano nuovi sistemi di difesa dai furti, qualche malvivente riusciva sempre, dopo qualche tempo, a trovare un piano per aggirarlo

Riassumendo: i sistemi informatici su cui si basano i prestiti online sono sicuri ma, come qualsiasi struttura, non inespugnabili.

I prestiti online sono vantaggiosi?

Parliamo ora di denaro: il motivo per cui tutti siamo qui, probabilmente. I prestiti online sono più o meno vantaggiosi rispetto a quelli stipulati di persona? Scopriamolo.

Le banche, quando vogliono guadagnare su un prestito, applicano dei tassi. I tassi d’interesse sono regolamentati dallo stato e seguono l’andamento del mercato. Per cui, come potete facilmente immaginare, non ci sono vantaggi diretti legati ai tassi d’interesse quando si stipula online un contratto per qualsiasi prestito.

Ciò non di meno, esistono altre caratteristiche legate alla natura del prestito online che un utente può sfruttare per risparmiare, vediamole nella prossima sezione della guida.  

Parliamo di opportunità di risparmio

Risparmiare: uno degli obiettivi principali di chiunque stipuli un contratto per un prestito. Come facciamo a risparmiare con i prestiti online?

I prestiti online hanno un grandissimo vantaggio: quando cerchiamo una tipologia di prestito, possiamo trovarne decine e decine a distanza di un click. Questo ci permette, oltre che risparmiare tempo, anche di confrontare diverse offerte per scoprire quale sia la più conveniente per la nostra situazione.

E’ talmente tanto importante il confronto quando si parla di prestiti online che esistono dei portali appositamente creati da terzi che ci permettono di mettere a confronto ogni singola caratteristica dei vari contratti.

Vantaggi pratici dei prestiti online

I prestiti online offrono anche dei vantaggi pratici non indifferenti, vediamoli velocemente in questa sezione della guida:

  • Non occorre spostarsi in banca ogni volta che si avanza di uno step nell’iter di pre approvazione
  • I tempi di approvazione sono molto più rapidi e, di conseguenza, si perde meno tempo attendendo
  • Si risparmia una buona quantità di tempo perchè non occorre interloquire con un rappresentante della banca che ci spiega ogni singola offerta disponibile
  • Nel caso in cui sia necessario, ovviamente, ci si può recare alla filiale più vicina della banca scelta per qualsiasi problema: firmare un contratto online non ci preclude nessun altro servizio.

Ed eccoci arrivati, anche questa volta, alla fine della nostra guida: come sempre ci auguriamo di esservi stati utili e di aver chiarito ogni possibile dubbio riguardo i prestiti online. Anche questa volta vi consigliamo di chiarire ogni ulteriore dubbio leggendo le altre guide che abbiamo pubblicato: recensioni, approfondimenti, guide pratiche, confronti, qualsiasi informazione sui prestiti vi possa servire la troverete all’interno del nostro blog. Grazie per l’attenzione e per il tempo che ci avete dedicato: alla prossima guida!